Formazione per preposti nelle attività di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale

ml/6373/15/ml
5 aprile dalle ore 9:00 alle ore 18:00
6 aprile dalle ore 9:00 alle ore 13:00

 

Presentazione e obiettivi:

Il percorso formativo, differenziato per categoria di strada, è finalizzato all’apprendimento di tecniche operative in presenza di traffico veicolare, adeguate ad eseguire in condizioni di sicurezza le attività di:

  • Installazione del cantiere;
  • Rimozione del cantiere;
  • Manovre di entrata ed uscita dal cantiere;
  • Interventi in emergenza

 

Durata:

12 ore

 

Programma:

Modulo giuridico/normativo della durata di 3 ora

  • Legislazione generale di sicurezza in materia di prevenzione infortuni con particolare riferimento ai cantieri temporanei e mobili in presenza di traffico veicolare
  • Articoli del Codice della Strada e del suo regolamento di attuazione, che disciplinano l’esecuzione di opere, depositi e l’apertura di cantieri sulle strade di ogni classe
  • Analisi dei rischi a cui sono esposti i lavoratori in presenza di traffico e di quelli trasmessi agli utenti
  • Statistiche degli infortuni e delle violazioni delle norme nei cantieri stradali in presenza di traffico veicolare

Modulo tecnico della durata di 5 ore

  • Il disciplinare tecnico relativo agli schemi segnaletici, differenziati per categoria di strada, da adottare per il segnalamento temporaneo
  • I dispositivi di protezione individuale: indumenti ad alta visibilità
  • Organizzazione del lavoro in squadra, compiti degli operatori e modalità di comunicazione
  • Norme operative e comportamentali per l’esecuzione in sicurezza di interventi programmati e di emergenza

Prova di verifica intermedia (questionario a risposta multipla da effettuarsi prima del modulo pratico)

Modulo pratico – della durata di 4 ore

  • Sulla comunicazione e sulla simulazione dell’addestramento sulle tecniche di installazione e di rimozione della segnaletica per cantieri stradali su:
  • Strade di tipo A, B, D (autostrade, strade extraurbane principali, strade urbane di scorrimento)
  • Strade di tipo C, F, (strade extraurbane di quartiere e locali urbane)
  • Strade di tipo E, F, (strade urbane di quartiere e locali urbane)
  • Tecniche di intervento mediante «cantieri mobili»
  • Tecniche di intervento in sicurezza per situazioni di emergenza

Prova di verifica finale (prova pratica).

Destinatari:

Il corso è rivolto a preposti nell’installazione ed alla rimozione della segnaletica di cantieri stradali in presenza di traffico o comunque addetti ad attività in presenza di traffico.

Attestati:

La frequenza del corso, il superamento della verifica finale del grado di apprendimento e della prova pratica, consentono il rilascio dell’attestato.

Docenti:

Consulente esperto.

Modalità didattica:

Lezione teorica e addestramento.

Termine iscrizioni:

10 giorni prima dell’inizio del corso.

Sede:

E’ possibile organizzare il corso presso la sede di Protezione Ambientale S.r.l. o presso la Ditta che necessita della formazione.

Formazione per operatori addetti alle attività di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale

ml/6372/15/ml
5 aprile dalle ore 9:00 alle ore 18:00

 

Presentazione e obiettivi:

Il percorso formativo, differenziato per categoria di strada, è finalizzato all’apprendimento di tecniche operative in presenza di traffico veicolare, adeguate ad eseguire in condizioni di sicurezza le attività di:

  • Installazione del cantiere;
  • Rimozione del cantiere;
  • Manovre di entrata ed uscita dal cantiere;
  • Interventi in emergenza

 

Durata:

8 ore

 

Programma:

Modulo giuridico/normativo della durata di 1 ora

  • Cenni sulla legislazione generale di sicurezza in materia di prevenzione infortuni con particolare riferimento ai cantieri temporanei e mobili in presenza di traffico
  • Cenni sugli articoli del Codice della Strada e del suo regolamento di attuazione, che disciplinano l’esecuzione di opere, depositi e l’apertura di cantieri sulle strade di ogni classe
  • Cenni sull’analisi dei rischi a cui sono esposti i lavoratori in presenza di traffico e di quelli trasmessi agli utenti
  • Cenni sulle statistiche degli infortuni e delle violazioni delle norme nei cantieri stradali in presenza di traffico veicolare

Modulo tecnico della durata di 3 ore

  • Nozioni sulla segnaletica stradale temporanea
  • I dispositivi di protezione individuale: indumenti ad alta visibilità
  • Organizzazione del lavoro in squadra, compiti degli operatori e modalità di comunicazione
  • Norme di interventi e comportamentali per l’esecuzione in sicurezza di interventi programmati e di emergenza.

Prova di verifica intermedia (questionario a risposta multipla da effettuarsi prima del modulo pratico);

Modulo pratico – della durata di 4 ore

  • Tecniche di installazione e rimozione della segnaletica per cantieri stradali su:
  •  Strade di tipo A, B, D (autostrade, strade              extraurbane principali, strade urbane di scorrimento)
  •  Strade di tipo C, F (strade extraurbane secondarie e locali urbane)
  •  Strade di tipo E, F (strade urbane di quartiere e locali urbane);
  • Tecniche di intervento mediante «cantieri mobili»;
  • Tecniche di intervento in sicurezza per situazioni di emergenza

Prova di verifica finale (prova pratica).

 

Destinatari:

Il corso è rivolto Lavoratori adibiti all’installazione ed alla rimozione della segnaletica di cantieri stradali in presenza di traffico o comunque addetti ad attività in presenza di traffico.

Attestati:

La frequenza del corso, il superamento della verifica finale del grado di apprendimento e della prova pratica, consentono il rilascio dell’attestato.

Docenti:

Consulente esperto.

Modalità didattica:

Lezione teorica e addestramento.

Termine iscrizioni:

10 giorni prima dell’inizio del corso.

Sede:

E’ possibile organizzare il corso presso la sede di Protezione Ambientale S.r.l. o presso la Ditta che necessita della formazione.

Esecuzione in sicurezza dei lavori in quota e DPI 3° categoria

C062
30 marzo 2018 - dalle ore 9:00 alle ore 13:00

 

Presentazione e obiettivi:

Il corso permette di informare, formare e addestrare i lavoratori che eseguono lavori in quota utilizzando principalmente scale e trabattelli. Il corso prevede inoltre l’addestramento degli addetti all’uso delle imbracature e DPI di III categoria.

 

Durata:

  • Formazione – 4 ore
  • Aggiornamento – 8 ore

 

Programma

  • Presentazione del corso;
  • Analisi dei rischi specifici del lavoro lontano dal suolo e normativa di riferimento (D.Lgs. 81/08 e D.Lgs. 106/09);
  • Altezza di caduta – Fattore di caduta – Effetto pendolo;
  • La protezione del corpo: le differenti imbracature e le differenti condizioni di utilizzo;
  • I dispositivi anticaduta: i cordini di collegamento, i dispositivi anticaduta scorrevoli, i dispositivi anticaduta a cavo e a nastro di tipo retrattile;
  • Gli ancoraggi: caratteristiche generali, i differenti parametri da tenere in considerazione, le diverse tecniche di realizzazione;
  • Gli accessi: sicurezza gesti e posture, utilizzo dei DPI su linea vita, controllo delle attrezzature e dei Dispositivi di Protezione Individuale e le loro relative verifiche e manutenzioni;
  • Verifiche prima dell’uso e controlli di giornata;
  • Addestramento relativo all’utilizzo dei DPI anticaduta.

 

Destinatari:

Personale addetto ai lavori in quota.

Attestati:

La frequenza del corso e il superamento della verifica finale del grado di apprendimento consentono il rilascio dell’attestato.

Docenti:

Consulente esperto.

Metodologia didattica:

Lezione in aula ed esercitazione pratica.

Termine iscrizioni:

10 giorni prima dell’inizio del corso.

Sede:

E’ possibile organizzare il corso presso la sede di Protezione Ambientale S.r.l. o presso la Ditta che necessita della formazione.

Formazione dei Dirigenti

 C012
Da concordarsi con l'azienda 

 

Presentazione e obiettivi:

La formazione dei dirigenti, così come definiti dall’art.2 comma 1, lettera d) del D.Lgs. 81/08 e smi, in riferimento a quanto previsto all’art. 37 comma 7, del D.Lgs. n. 81/08 e smi e in relazione agli obblighi previsti all’art. 18 sostituisce integralmente quella prevista per i lavoratori ed è strutturata in 4 moduli: giuridico – normativo, gestione ed organizzazione della sicurezza, individuazione e valutazione dei rischi, comunicazione, formazione e consultazione dei lavoratori.

 

Durata:

  • Formazione:16 ore
  • Aggiornamento: 6 ore

Programma:

Modulo giuridico – normativo

  • Sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori; gli organi di vigilanza e le procedure ispettive; soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.lgs. n 81/08 e smi: compiti, obblighi, responsabilità e tutela assicurativa
  • Delega di funzioni
  • La responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa, la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche priva di responsabilità giuridica ex. D.lgs. n 231/2011 e smi i sistemi di qualificazione delle imprese e la patente a punti in edilizia

 

Modulo 2 – Gestione ed organizzazione della sicurezza

  • Modelli di organizzazione e di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (art. 30 del D.Lgs. 81/08); gestione della documentazione tecnico amministrativa, obblighi connessi al contratto di appalto o d’opera o di somministrazione
  • Organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione delle emergenze
  • Modalità di organizzazione e di esercizio della funzione di vigilanza delle attività lavorative e in ordine all’adempimento degli obblighi previsti al comma 3 bis dell’art. 18 del d.lgs. 81/08
  • Ruolo del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione e protezione

 

Modulo 3 – Individuazione e valutazione dei rischi

  • Criteri e strumenti per la valutazione e l’individuazione dei rischi; il rischio da stress lavoro correlato; il rischio ricollegabile alle differenze di genere, età, alla provenienza da altri paesi e alla tipologia contrattuale
  • Il rischio interferenze e la gestione del rischio nella gestione dei lavori in appalto
  • Le misure tecniche, organizzative, e procedurali di prevenzione e protezione in base ai fattori di rischio
  • La considerazione degli infortuni mancati e delle risultanze delle attività di partecipazione lavoratori e dei preposti; i dispositivi di protezione individuale; la sorveglianza sanitaria

 

Modulo 4 – Comunicazione, formazione e consultazione dei lavoratori

  • Competenze relazionali e consapevolezza del ruolo; importanza strategica dell’informazione, della formazione e dell’addestramento quali strumenti di conoscenza della realtà aziendale
  • Tecniche di comunicazione
  • Lavoro di gruppo e gestione dei conflitti
  • Consultazione e partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza
  • Natura, funzioni e modalità d nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza
  • Discussione e verifica finale del grado di apprendimento

Aggiornamento

  • Presentazione del corso;
  • Novità legislative;
  • Il ruolo del dirigente nella giurisprudenza;
  • Esercitazioni pratiche.

 

Destinatari:

il corso si rivolge ai dirigenti definiti nell’81/08. I partecipanti devono seguire almeno 90% delle ore previste e superare la prova di verifica.

Attestati:

La frequenza del corso e il superamento della verifica finale del grado di apprendimento consentono il rilascio dell’attestato.

Docenti:

Consulente esperto in igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Termine iscrizioni:

10 giorni prima dell’inizio del corso.

Sede:

E’ possibile organizzare il corso presso la sede di Protezione Ambientale S.r.l. o presso la Ditta che necessita della formazione.

Formazione particolare aggiuntiva del preposto

 C010
19 luglio 2018 dalle ore 9:00 alle ore 18:00
8 novembre 2018 dalle ore 9:00 alle ore 18:00 

 

Presentazione e obiettivi:

La formazione del preposto, così come definito dall’art. 2, comma 1, lettera e) del D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i., deve comprendere quella dei lavoratori e deve essere integrata con una formazione particolare, in relazione ai compiti da lui esercitati in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

 

Durata:

  • Formazione: 8 ore
  • Aggiornamento: 6 ore

 

Programma:

Formazione

  • Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità; relazione tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione
  • Definizione e individuazione dei fattori di rischio; incidenti e infortuni mancati
  • Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri
  • Valutazione dei rischi in azienda, con particolare riferimento al contesto in cui il preposto opera, individuazione misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione
  • Modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione
  • Discussione e verifica finale del grado di apprendimento
Aggiornamento
  • Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità
  • Relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione
  • Definizione e individuazione dei fattori di rischio
  • Incidenti e infortuni mancati
  • Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri
  • Valutazione dei rischi dell’azienda, con particolare riferimento al contesto in cui il preposto opera
  • Individuazione di misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione
  • Modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione

 

Destinatari:

Il corso si rivolge ai preposti come definiti nell’81/08. I partecipanti devono seguire almeno 90% delle ore previste.

Attestati:

Al termine del percorso formativo, previa la frequenza di almeno il 90% delle ore di formazione, verrà effettuata una prova di verifica obbligatoria tramite test. Tale prova è finalizzata a verificare le conoscenze relative alla normativa vigente e le competenze tecnico-professionali acquisite in base ai contenuti del percorso formativo.

L’attestato viene rilasciato, verificati la frequenza e il superamento del test

Docenti:

Esperto in igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Termine iscrizioni:

10 giorni prima dell’inizio del corso.

Sede:

E’ possibile organizzare il corso presso la sede di Protezione Ambientale S.r.l. o presso la Ditta che necessita della formazione.

A.D.R. – Trasporto merci pericolose: formazione base più specifica

C046
27 luglio 2018 - dalle ore 9:00 alle ore 13:00

 

Presentazione e obiettivi: Il trasporto su strada di merci pericolose è regolamentato dall’accordo internazionale meglio conosciuto come ADR, acronimo che indica, in lingua francese, “Accord europeen relatif au transport international des merchandises Dangereuses par Route”, e che in italiano si traduce con “Accordo europeo relativo al trasporto internazionale di merci pericolose su strada”.

Ogni soggetto coinvolto nelle attività di trasporto, carico, scarico di merci pericolose ha specifici obblighi circa la corretta gestione, la scelta degli imballaggi e delle modalità di trasporto delle merci rientranti nel campo di applicazione del regolamento
Il corso intende fornire la formazione di base a tutti gli operatori coinvolti nel trasporto, carico e scarico, di merci pericolose secondo gli obblighi previsti al par 1.3.2.1 dall’Accordo ADR.

 

Durata: 4 ore

 

Programma:

  • Cenni introduttivi sulla normativa A.D.R., classificazione delle sostanze e miscele, consultazione della tabella A “lista merci pericolose”, casistiche di esenzione totale e parziale, documento di trasporto ed istruzioni scritte
  • Etichettatura dei colli e dei veicoli, pannelli di pericolo, identificazione dei soggetti coinvolti e relative responsabilità, figura del consulente alla sicurezza del trasporto merci pericolose
  • Discussione e verifica finale del grado di apprendimento.

 

Destinatari: addetti aziendali coinvolti nelle operazioni di carico, scarico, gestione merci pericolose rientranti nel campo dell’applicazione della normativa A.D.R.

Attestati: La frequenza del corso e il superamento della verifica finale del grado di apprendimento consentono il rilascio dell’attestato.

Docenti: Consulente trasporto merci pericolose abilitato dal Ministero dei Trasporti.

Termine iscrizioni: 10 giorni prima dell’inizio del corso.

Sede: E’ possibile organizzare il corso presso la sede di Protezione Ambientale S.r.l. o presso la Ditta che necessita della formazione.

Piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE su stabilizzatori, con stabilizzatori, senza stabilizzatori)

C037
Da concordarsi
 

Presentazione e obiettivi: Le piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE) sono macchine mobili destinate a spostare persone alle posizioni di lavoro poste ad altezza superiore a 2 metri rispetto ad un piano stabile, nelle quali svolgono mansioni dalla piattaforma di lavoro con l’intento che le persone accedano ed escano dalla piattaforma di lavoro attraverso una posizione di accesso definita e che sia costituita almeno da una piattaforma di lavoro con comandi, da una struttura estensibile e da un telaio.

Fermi restando gli obblighi di formazione ed addestramento specifici previsti dall’art. 73, comma 4 del D.lgs. 81/08 e s.m.i., l’utilizzo di PLE con caratteristiche diverse da quelle esplicitamente considerate nell’allegato dell’Accordo Stato Regioni per le attrezzature di lavoro pubblicato in GU. N. 60 del 12/03/12, richiede il possesso, da parte dell’operatore di almeno una delle abilitazioni indicate nell’Accordo Stato Regioni.

Il corso si svolge in ottemperanza all’Accordo Stato Regioni per le attrezzature di lavoro.

 

Durata

  • 8 ore PLE che operano su stabilizzatori oltre test e verifica pratica
  • 8 ore PLE che possono operare senza stabilizzatori oltre test e verifica pratica
  • 10 ore abilitazione all’uso sia di con stabilizzatori che PLE senza stabilizzatori oltre test e verifica pratica

 

Programma:

Il programma di svolge su un modulo teorico, suddiviso in Modulo giuridico normativo e Modulo tecnico.

 

Modulo giuridico normativo (1 ora)

  • Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento ai lavori in quota ed all’uso di attrezzature di lavoro per lavori in quota (D.Lgs. 81/08 e s.m.i.). Responsabilità dell’operatore

 

Modulo tecnico (3 ore)

  • Categorie di PLE;
  • Componenti strutturali;
  • Dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Controlli da effettuare prima dell’utilizzo;
  • DPI specifici da utilizzare con le PLE;
  • Modalità di utilizzo in sicurezza e risch;
  • Procedure operative di salvataggio.

 

I moduli pratici sono differenziati a seconda delle attrezzature.

Modulo pratico per le PLE che operano su stabilizzatori (4 ore)

  • Individuazione dei componenti strutturali;
  • Dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Controlli pre – utilizzo;
  • Controlli prima del trasferimento su strada;
  • Pianificazione del percorso;
  • Posizionamento della PLE sul luogo di lavoro;
  • Esercitazioni di pratiche operative;
  • Manovre di emergenza;
  • Messa a riposo della PLE a fine lavoro;

 

Modulo pratico per le PLE che possono operare senza stabilizzatori (4 ore)

  • Individuazione dei componenti strutturali;
  • Dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Controlli pre – utilizzo;
  • Pianificazione del percorso;
  • Movimentazione e posizionamento della PLE;
  • Esercitazioni pratiche operative;
  • Manovre di emergenza;
  • Messa a riposo della PLE a fine lavoro.

 

Modulo pratico ai fini dell’abilitazione all’uso sia di con stabilizzatori che PLE senza stabilizzatori (6 ore)

  • Individuazione dei componenti strutturali;
  • Dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Controlli pre – utilizzo;
  • Controlli prima del trasferimento su strada;
  • Pianificazione del percorso;
  • Movimentazione e posizionamento della PLE;
  • Esercitazioni pratiche operative;
  • Manovre di emergenza;
  • Messa a riposo della PLE a fine lavoro.

 

Destinatari: Il corso è rivolto ai conduttori di PLE

Attestati: Al termine dei due moduli teorici si svolgerà una prova intermedia di verifica consistente in un questionario a risposta multipla concernente anche quesiti sui DPI. Il superamento della prova, che si intende superata con almeno il 70% delle risposte esatte, consentirà il passaggio ai moduli pratici specifici. Il mancato superamento della prova comporta la ripetizione dei due moduli.

Inoltre, al termine dei moduli pratici, avrà luogo una prova pratica di verifica finale. Tutte le prove pratiche devono essere superate. Il mancato superamento di verifica finale comporta l’obbligo di ripetere il modulo pratico.

L’esito positivo delle prove di verifica intermedia e finale, unitamente a una presenza pari almeno al 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell’attestato di abilitazione.

Docenti: Personale con esperienza documentata almeno triennale nelle tecniche di utilizzazione delle attrezzature.

Modalità didattica: Lezione teorica per un massimo di 24 addetti, parte pratica con rapporto istruttore/allievi 1/6.

Sede: E’ possibile organizzare il corso presso la sede di Protezione Ambientale S.r.l. o presso la Ditta che necessita della formazione.

 

La nostra sede di Via dell’Automobile 6/8, Alessandria, è accreditata dalla Regione Piemonte per la formazione professionale nr. 751/001 del 22/05/2006. con Determina n° 64/42808 del 24/04/2013

Addetti alla conduzione di trattori agricoli

C048
Da concordarsi
 

Presentazione e obiettivi: L’utilizzo di trattori agricoli richiede il possesso, da parte dell’operatore, dell’abilitazione come da Accordo Stato Regioni pubblicato sulla GU n. 60 del 12/03/12.

Il corso si svolge in ottemperanza all’Accordo Stato Regioni per le attrezzature di lavoro.

 

Durata

8 ore trattori a ruote o a cingoli oltre test e verifica pratica

 

Programma:

Modulo giuridico – normativo – 1 ora

Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento all’uso di attrezzature di lavoro semoventi con operatore a bordo (D.Lgs. 81/08 e s.m.i.). Responsabilità dell’operatore.

 

Modulo tecnico – 2 ore

  • Categorie di trattori;
  • Componenti principali;
  • Dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Controlli da effettuare prima dell’utilizzo;
  • DPI specifici da utilizzare con i trattori;
  • Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi.

Test di verifica

 

Modulo specifici – Modulo pratico per trattori a ruote – 5 ore

  • Individuazione dei componenti principali;
  • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Controlli di pre – utilizzo;
  • Pianificazione delle operazioni di campo;
  • Esercitazioni di pratiche operative;
  • Guida del trattore su terreno in piano con istruttore sul sedile del passeggero. Le esercitazioni devono procedere:
    • Guida del trattore senza attrezzature
    • Manovra di accoppiamento di attrezzature portate, semiportate e trainate
    • Guida con rimorchio ad uno e due assi
    • Guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. con decespugliatore a btaccio articolato)
    • Guida del trattore in condizioni di carico anteriore (es. con caricatore frontale)
    • Guida del trattore in condizioni di carico posteriore.
  • Guida del trattore in campo. Le esercitazioni devono procedere:
    • Guida del trattore senza attrezzature
    • Guida con rimorchio ad uno e due assi dotato di dispositivo di frenatura compatibile con il trattore
    • Guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. lavorazione con decespugliatore a braccio articolato avente caratteristiche tecniche compatibili con il trattore)
    • Guida del trattore in condizioni di carico anteriore (es. lavorazione con caricatore frontale avente caratteristiche tecniche compatibili con il trattore)
    • Guida del trattore in condizioni di carico posteriore
    • Messa a risposo del trattore: parcheggio e rimessaggio (ricovero) in area idonea, precauzioni contro l’utilizzo non autorizzato.

Verifica pratica

 

Modulo pratico per trattori a cingoli – 5 ore

  • Individuazione dei componenti strutturali;
  • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Controlli pre – utilizzo;
  • Pianificazione delle operazioni di campo;
  • Esercitazione di pratiche operative;
    • Guida del trattore su terreno in piano. Le esercitazioni devono prevedere:
      • Guida del trattore senza attrezzature
      • Manovra del trattore senza attrezzature
      • Manovra di accoppiamento di attrezzature portate semiportate e trainate
      • Guida con rimorchio ad uno e a due assi
      • Guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. con decespugliatore a braccio articolato)
      • Guida del trattore in condizioni di carico posteriore
  • Guida del trattore in campo. Le esercitazioni devono prevedere:
    • Guida del trattore senza attrezzature
    • Guida con rimorchio a uno e a due assi
    • Guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. lavorazione con decespugliatore a braccio articolato)
    • Guida del trattore in condizioni di carico posteriore
  • Messa a riposo del trattore.

Verifica pratica

 

Destinatari: Il corso è rivolto lavoratori addetti alla conduzione di trattori

Attestati: Al termine dei due moduli teorici si svolgerà una prova intermedia di verifica consistente in un questionario a risposta multipla. Il superamento della prova, che si intende superata con almeno il 70% delle risposte esatte, consentirà il passaggio ai moduli pratici specifici. Il mancato superamento della prova comporta la ripetizione dei due moduli.

Inoltre, al termine dei moduli pratici, avrà luogo una prova pratica di verifica finale.

Tutte le prove pratiche devono essere superate. Il mancato superamento di verifica finale comporta l’obbligo di ripetere il modulo pratico.

L’esito positivo delle prove di verifica intermedia e finale, unitamente a una presenza pari almeno al 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell’attestato di abilitazione.

Docenti: Personale con esperienza documentata almeno triennale nelle tecniche di utilizzazione delle attrezzature.

Modalità didattica: Lezione teorica per un massimo di 24 addetti, parte pratica con rapporto istruttore/allievi 1/6.

Termine iscrizioni: 17 giorni prima dell’inizio del corso.

Sede: E’ possibile organizzare il corso presso la sede di Protezione Ambientale S.r.l. o presso la Ditta che necessita della formazione.

Carroponte

C040
Da concordarsi


Presentazione e obiettivi: Il D.Lgs. 81/08 e s.m.i. stabilisce che il Datore di Lavoro provveda affinché i lavoratori addetti all’utilizzo di attrezzature di lavoro semoventi abbiano ricevuto un’adeguata formazione per la guida di tali attrezzature.

 

Durata: 8 ore

 

Programma:

  • Presentazione del decreto legislativo 81/08 in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro
  • Figure professionali coinvolte (Datore di lavoro, RLS, RSPP, medico competente, addetti alle emergenze)
  • Rischi legati alla mansione svolta e relativi dispositivi di protezione collettiva e individuale
  • Requisiti e compiti dell’operatore
  • Evoluzione della normativa sulla sicurezza dei mezzi meccanici per movimentazione e trasporto merci
  • Dispositivi individuali di protezione e pronto soccorso
  • Cartellonistica di circolazione interna ed esterna alle strutture produttive
  • Tipi e struttura del mezzo
  • Statica dei mezzi e dei carichi
  • Sistemi di moto – propulsione e meccanica
  • Circuiti elettrico/idraulici di bordo
  • L’uso del carroponte
  • Tecniche di guida o utilizzo: comportamenti, procedure e rischi
  • Esercitazioni pratiche di:
    • Manovre a mezzo fermo
    • Percorsi obbligati a vuoto
    • Percorsi obbligati con carico (normale e ingombrante)
    • Prelievo-impilaggio merci
    • Movimentazione pallet, pedane e cassoni
  • Abbandono e parcheggio dei mezzi
  • Check-list di presa in carico dei mezzi
  • Manutenzione ordinaria e predisposizione dei mezzi
  • Prova finale

 

Destinatari: Il corso si rivolge ai lavoratori che utilizzano il carroponte.

Attestati: La frequenza del corso e il superamento della verifica finale del grado di apprendimento consentono il rilascio dell’attestato.

Docenti: Esperto in ambito igiene e sicurezza sul lavoro.

Modalità didattica: Lezione teorica, esercitazione pratica.

Sede: E’ possibile organizzare il corso presso la sede di Protezione Ambientale S.r.l. o presso la Ditta che necessita della formazione.

Formazione teorico-pratico per lavoratori addetti alla conduzione di carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo

C008
Da concordarsi
 

Presentazione e obiettivi: Per la guida dei carrelli elevatori è richiesta una specifica abilitazione degli operatori in ottemperanza all’Accordo Stato Regioni per le attrezzature di lavoro pubblicato il 12.03.12.

 

Durata:

  • Formazione:12 ore di corso oltre test
  • Aggiornamento: 4 ore di corso e verifica

Programma (secondo Allegato VI Accordo Stato-Regioni 22/02/2012):

Formazione

Modulo giuridico normativo – 1 ora

  • Presentazione del corso
  • Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.lgs. 81/08 e s.m.i.)
  • Responsabilità dell’operatore

 

Modulo tecnico – 7 ore

  • Tipologie e caratteristiche dei vari tipi di veicoli per il trasporto interno: dai trans pallet manuali ai carrelli frontali a contrappeso
  • Principali rischi connessi all’impiego di carrelli semoventi: caduta del carico, rovesciamento, ribaltamento, urti delle persone con il carico o con elementi mobili del carrello, rischi legati all’ambiente (ostacoli, linee elettriche, ecc.), rischi legati all’uso delle diverse forme di energia (elettrica, idraulica, ecc.)
  • Nozioni elementari di fisica: nozioni di base per la valutazione dei carichi movimentati, condizioni di equilibrio di un corpo
  • Stabilità (concetto del baricentro del carico e della leva di primo grado)
  • Linee di ribaltamento
  • Stabilità statica e dinamica e influenza dovuta alla mobilità del carrello e dell’ambiente di lavoro (forze centrifughe e d’inerzia)
  • Portata del carrello elevatore
  • Tecnologia dei carrelli semoventi: terminologia, caratteristiche generali e principali componenti
  • Meccanismi, loro caratteristiche, loro funzione e principi di funzionamento
  • Componenti principali: forche e/o organi di presa (attrezzature supplementari, ecc.)
  • Montanti di sollevamento (simplex – duplex – triplex – quadruplex – ecc., ad alzata libera e non)
  • Posto di guida con descrizione del sedile, degli organi di comando (leve, pedali, piantone sterzo e volante, freno di stazionamento, interruttore generale a chiave, interruttore d’emergenza), dei dispositivi di segnalazione (clacson, beep di retromarcia, segnalatori luminosi, fari di lavoro, ecc.) e controllo (strumenti e spie di funzionamento).
  • Freni (freno di stazionamento e di servizio)
  • Ruote e tipologie di gommature: differenze per i vari tipi di utilizzo, ruote sterzanti e motrici
  • Fonti di energia (batterie di accumulatori o motori endotermici
  • Contrappeso
  • Sistemi di ricarica batterie: raddrizzatori e sicurezze circa le modalità di utilizzo anche in relazione all’ambiente
  • Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione
  • Sistemi di protezione attiva e passiva
  • Le condizioni di equilibrio: fattori ed elementi che influenzano la stabilità
  • Portate (nominale/effettiva)
  • Illustrazione e lettura delle targhette, tabelle o diagrammi di portata nominale ed effettiva
  • Influenza delle condizioni di utilizzo sulle caratteristiche nominali di portata
  • Ausili alla conduzione (indicatori di carico e altri indicatori, ecc.)
  • Controlli e manutenzioni: verifiche giornaliere e periodiche (stato generale e prova, montanti, attrezzature, posto di guida, freni, ruote a sterzo, batteria o motore, dispositivi di sicurezza)
  • Illustrazione dell’importanza di un corretto utilizzo dei manuali di uso e manutenzione a corredo del carrello
  • Modalità di utilizzo in sicurezza dei carrelli semoventi: procedure di movimentazione
  • Segnaletica di sicurezza nei luoghi di lavoro
  • Procedura di durante la movimentazione e lo stazionamento del mezzo
  • Viabilità: ostacoli, percorsi pedonali, incroci, strettoie, portoni, varchi, pendenze, ecc.
  • Lavori in condizioni particolari ovvero all’esterno, su terreni scivolosi e su pendenze e con scarsa visibilità
  • Nozioni di guida
  • Norme di circolazione, movimentazione dei carichi, stoccaggio, ecc.
  • Nozioni sui possibili rischi per la salute e la sicurezza collegati alla guida del carrello ed in particolare ai rischi riferibili:
    • All’ambiente di lavoro
    • Al rapporto uomo/macchina
    • Allo stato di salute del guidatore
  • Nozioni sulle modalità tecniche, organizzative e comportamentali e di protezione personale idonee a prevenire i rischi

Prova intermedia di verifica

 

Modulo pratico per carrelli industriali e semoventi – 4 ore

  • Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze
  • Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello
  • Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.)

Prova pratica di verifica finale

 

Modulo pratico per carrelli semoventi a braccio telescopico – 4 ore

  • Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti delle sicurezze
  • Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello
  • Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello
  • Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.)

Prova pratica di verifica finale

 

Modulo pratico per carrelli/sollevatori/elevatori semoventi telescopici rotativi – 4 ore

  • Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti delle sicurezze
  • Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello
  • Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.)

Prova pratica di verifica finale

 

Modulo pratico: carrelli industriali semoventi, carrelli semoventi a braccio telescopico e carrelli/sollevatori/elevatori semoventi telescopici rotativi – 8 ore

  • Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti delle sicurezze
  • Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello
  • Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.)

Prova pratica di verifica finale

 

Aggiornamento

Modulo di ripasso tecnico – 1 ora

  • Principali rischi connessi all’impiego di carrelli semoventi;
  • Dispositivi di comando e di sicurezza.

Modulo pratico – 3 ore

  • Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze
  • Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello
  • Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.)

Destinatari:

Datori di Lavoro, Dirigenti, RSPP, ASPP, preposti, utilizzatori.

Attestati:

Al termine dei due moduli teorici (al di fuori dei tempi previsti per i moduli teorici) si svolgerà una prova intermedia di verifica consistente in un questionario a risposta multipla.

Il superamento della prova, che si intende superata con almeno il 70% delle risposte esatte, consentirà il passaggio ai moduli pratici specifici.

Il superamento dei moduli teorici e del modulo pratico, consentono il rilascio dell’attestato.

Docenti:

Esperto in ambito igiene e sicurezza sul lavoro.

Metodologia didattica:

Lezione in aula ed esercitazione pratica.

Termine iscrizioni:

17 giorni prima dell’inizio del corso.

Sede:

E’ possibile organizzare il corso presso la sede di Protezione Ambientale S.r.l. o presso la Ditta che necessita della formazione.

 

La nostra sede di Via dell’Automobile 6/8, Alessandria, è accreditata dalla Regione Piemonte per la formazione professionale nr. 751/001 del 22/05/2006. con Determina n° 64/42808 del 24/04/2013