Piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE su stabilizzatori, con stabilizzatori, senza stabilizzatori)

C037
Da concordarsi
 

Presentazione e obiettivi: Le piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE) sono macchine mobili destinate a spostare persone alle posizioni di lavoro poste ad altezza superiore a 2 metri rispetto ad un piano stabile, nelle quali svolgono mansioni dalla piattaforma di lavoro con l’intento che le persone accedano ed escano dalla piattaforma di lavoro attraverso una posizione di accesso definita e che sia costituita almeno da una piattaforma di lavoro con comandi, da una struttura estensibile e da un telaio.

Fermi restando gli obblighi di formazione ed addestramento specifici previsti dall’art. 73, comma 4 del D.lgs. 81/08 e s.m.i., l’utilizzo di PLE con caratteristiche diverse da quelle esplicitamente considerate nell’allegato dell’Accordo Stato Regioni per le attrezzature di lavoro pubblicato in GU. N. 60 del 12/03/12, richiede il possesso, da parte dell’operatore di almeno una delle abilitazioni indicate nell’Accordo Stato Regioni.

Il corso si svolge in ottemperanza all’Accordo Stato Regioni per le attrezzature di lavoro.

 

Durata

  • 8 ore PLE che operano su stabilizzatori oltre test e verifica pratica
  • 8 ore PLE che possono operare senza stabilizzatori oltre test e verifica pratica
  • 10 ore abilitazione all’uso sia di con stabilizzatori che PLE senza stabilizzatori oltre test e verifica pratica

 

Programma:

Il programma di svolge su un modulo teorico, suddiviso in Modulo giuridico normativo e Modulo tecnico.

 

Modulo giuridico normativo (1 ora)

  • Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento ai lavori in quota ed all’uso di attrezzature di lavoro per lavori in quota (D.Lgs. 81/08 e s.m.i.). Responsabilità dell’operatore

 

Modulo tecnico (3 ore)

  • Categorie di PLE;
  • Componenti strutturali;
  • Dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Controlli da effettuare prima dell’utilizzo;
  • DPI specifici da utilizzare con le PLE;
  • Modalità di utilizzo in sicurezza e risch;
  • Procedure operative di salvataggio.

 

I moduli pratici sono differenziati a seconda delle attrezzature.

Modulo pratico per le PLE che operano su stabilizzatori (4 ore)

  • Individuazione dei componenti strutturali;
  • Dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Controlli pre – utilizzo;
  • Controlli prima del trasferimento su strada;
  • Pianificazione del percorso;
  • Posizionamento della PLE sul luogo di lavoro;
  • Esercitazioni di pratiche operative;
  • Manovre di emergenza;
  • Messa a riposo della PLE a fine lavoro;

 

Modulo pratico per le PLE che possono operare senza stabilizzatori (4 ore)

  • Individuazione dei componenti strutturali;
  • Dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Controlli pre – utilizzo;
  • Pianificazione del percorso;
  • Movimentazione e posizionamento della PLE;
  • Esercitazioni pratiche operative;
  • Manovre di emergenza;
  • Messa a riposo della PLE a fine lavoro.

 

Modulo pratico ai fini dell’abilitazione all’uso sia di con stabilizzatori che PLE senza stabilizzatori (6 ore)

  • Individuazione dei componenti strutturali;
  • Dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Controlli pre – utilizzo;
  • Controlli prima del trasferimento su strada;
  • Pianificazione del percorso;
  • Movimentazione e posizionamento della PLE;
  • Esercitazioni pratiche operative;
  • Manovre di emergenza;
  • Messa a riposo della PLE a fine lavoro.

 

Destinatari: Il corso è rivolto ai conduttori di PLE

Attestati: Al termine dei due moduli teorici si svolgerà una prova intermedia di verifica consistente in un questionario a risposta multipla concernente anche quesiti sui DPI. Il superamento della prova, che si intende superata con almeno il 70% delle risposte esatte, consentirà il passaggio ai moduli pratici specifici. Il mancato superamento della prova comporta la ripetizione dei due moduli.

Inoltre, al termine dei moduli pratici, avrà luogo una prova pratica di verifica finale. Tutte le prove pratiche devono essere superate. Il mancato superamento di verifica finale comporta l’obbligo di ripetere il modulo pratico.

L’esito positivo delle prove di verifica intermedia e finale, unitamente a una presenza pari almeno al 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell’attestato di abilitazione.

Docenti: Personale con esperienza documentata almeno triennale nelle tecniche di utilizzazione delle attrezzature.

Modalità didattica: Lezione teorica per un massimo di 24 addetti, parte pratica con rapporto istruttore/allievi 1/6.

Sede: E’ possibile organizzare il corso presso la sede di Protezione Ambientale S.r.l. o presso la Ditta che necessita della formazione.

 

La nostra sede di Via dell’Automobile 6/8, Alessandria, è accreditata dalla Regione Piemonte per la formazione professionale nr. 751/001 del 22/05/2006. con Determina n° 64/42808 del 24/04/2013

Addetti alla conduzione di trattori agricoli

C048
Da concordarsi
 

Presentazione e obiettivi: L’utilizzo di trattori agricoli richiede il possesso, da parte dell’operatore, dell’abilitazione come da Accordo Stato Regioni pubblicato sulla GU n. 60 del 12/03/12.

Il corso si svolge in ottemperanza all’Accordo Stato Regioni per le attrezzature di lavoro.

 

Durata

8 ore trattori a ruote o a cingoli oltre test e verifica pratica

 

Programma:

Modulo giuridico – normativo – 1 ora

Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento all’uso di attrezzature di lavoro semoventi con operatore a bordo (D.Lgs. 81/08 e s.m.i.). Responsabilità dell’operatore.

 

Modulo tecnico – 2 ore

  • Categorie di trattori;
  • Componenti principali;
  • Dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Controlli da effettuare prima dell’utilizzo;
  • DPI specifici da utilizzare con i trattori;
  • Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi.

Test di verifica

 

Modulo specifici – Modulo pratico per trattori a ruote – 5 ore

  • Individuazione dei componenti principali;
  • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Controlli di pre – utilizzo;
  • Pianificazione delle operazioni di campo;
  • Esercitazioni di pratiche operative;
  • Guida del trattore su terreno in piano con istruttore sul sedile del passeggero. Le esercitazioni devono procedere:
    • Guida del trattore senza attrezzature
    • Manovra di accoppiamento di attrezzature portate, semiportate e trainate
    • Guida con rimorchio ad uno e due assi
    • Guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. con decespugliatore a btaccio articolato)
    • Guida del trattore in condizioni di carico anteriore (es. con caricatore frontale)
    • Guida del trattore in condizioni di carico posteriore.
  • Guida del trattore in campo. Le esercitazioni devono procedere:
    • Guida del trattore senza attrezzature
    • Guida con rimorchio ad uno e due assi dotato di dispositivo di frenatura compatibile con il trattore
    • Guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. lavorazione con decespugliatore a braccio articolato avente caratteristiche tecniche compatibili con il trattore)
    • Guida del trattore in condizioni di carico anteriore (es. lavorazione con caricatore frontale avente caratteristiche tecniche compatibili con il trattore)
    • Guida del trattore in condizioni di carico posteriore
    • Messa a risposo del trattore: parcheggio e rimessaggio (ricovero) in area idonea, precauzioni contro l’utilizzo non autorizzato.

Verifica pratica

 

Modulo pratico per trattori a cingoli – 5 ore

  • Individuazione dei componenti strutturali;
  • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Controlli pre – utilizzo;
  • Pianificazione delle operazioni di campo;
  • Esercitazione di pratiche operative;
    • Guida del trattore su terreno in piano. Le esercitazioni devono prevedere:
      • Guida del trattore senza attrezzature
      • Manovra del trattore senza attrezzature
      • Manovra di accoppiamento di attrezzature portate semiportate e trainate
      • Guida con rimorchio ad uno e a due assi
      • Guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. con decespugliatore a braccio articolato)
      • Guida del trattore in condizioni di carico posteriore
  • Guida del trattore in campo. Le esercitazioni devono prevedere:
    • Guida del trattore senza attrezzature
    • Guida con rimorchio a uno e a due assi
    • Guida del trattore in condizioni di carico laterale (es. lavorazione con decespugliatore a braccio articolato)
    • Guida del trattore in condizioni di carico posteriore
  • Messa a riposo del trattore.

Verifica pratica

 

Destinatari: Il corso è rivolto lavoratori addetti alla conduzione di trattori

Attestati: Al termine dei due moduli teorici si svolgerà una prova intermedia di verifica consistente in un questionario a risposta multipla. Il superamento della prova, che si intende superata con almeno il 70% delle risposte esatte, consentirà il passaggio ai moduli pratici specifici. Il mancato superamento della prova comporta la ripetizione dei due moduli.

Inoltre, al termine dei moduli pratici, avrà luogo una prova pratica di verifica finale.

Tutte le prove pratiche devono essere superate. Il mancato superamento di verifica finale comporta l’obbligo di ripetere il modulo pratico.

L’esito positivo delle prove di verifica intermedia e finale, unitamente a una presenza pari almeno al 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell’attestato di abilitazione.

Docenti: Personale con esperienza documentata almeno triennale nelle tecniche di utilizzazione delle attrezzature.

Modalità didattica: Lezione teorica per un massimo di 24 addetti, parte pratica con rapporto istruttore/allievi 1/6.

Termine iscrizioni: 17 giorni prima dell’inizio del corso.

Sede: E’ possibile organizzare il corso presso la sede di Protezione Ambientale S.r.l. o presso la Ditta che necessita della formazione.

Carroponte

C040
Da concordarsi


Presentazione e obiettivi: Il D.Lgs. 81/08 e s.m.i. stabilisce che il Datore di Lavoro provveda affinché i lavoratori addetti all’utilizzo di attrezzature di lavoro semoventi abbiano ricevuto un’adeguata formazione per la guida di tali attrezzature.

 

Durata: 8 ore

 

Programma:

  • Presentazione del decreto legislativo 81/08 in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro
  • Figure professionali coinvolte (Datore di lavoro, RLS, RSPP, medico competente, addetti alle emergenze)
  • Rischi legati alla mansione svolta e relativi dispositivi di protezione collettiva e individuale
  • Requisiti e compiti dell’operatore
  • Evoluzione della normativa sulla sicurezza dei mezzi meccanici per movimentazione e trasporto merci
  • Dispositivi individuali di protezione e pronto soccorso
  • Cartellonistica di circolazione interna ed esterna alle strutture produttive
  • Tipi e struttura del mezzo
  • Statica dei mezzi e dei carichi
  • Sistemi di moto – propulsione e meccanica
  • Circuiti elettrico/idraulici di bordo
  • L’uso del carroponte
  • Tecniche di guida o utilizzo: comportamenti, procedure e rischi
  • Esercitazioni pratiche di:
    • Manovre a mezzo fermo
    • Percorsi obbligati a vuoto
    • Percorsi obbligati con carico (normale e ingombrante)
    • Prelievo-impilaggio merci
    • Movimentazione pallet, pedane e cassoni
  • Abbandono e parcheggio dei mezzi
  • Check-list di presa in carico dei mezzi
  • Manutenzione ordinaria e predisposizione dei mezzi
  • Prova finale

 

Destinatari: Il corso si rivolge ai lavoratori che utilizzano il carroponte.

Attestati: La frequenza del corso e il superamento della verifica finale del grado di apprendimento consentono il rilascio dell’attestato.

Docenti: Esperto in ambito igiene e sicurezza sul lavoro.

Modalità didattica: Lezione teorica, esercitazione pratica.

Sede: E’ possibile organizzare il corso presso la sede di Protezione Ambientale S.r.l. o presso la Ditta che necessita della formazione.

Formazione teorico-pratico per lavoratori addetti alla conduzione di carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo

C008
Da concordarsi
 

Presentazione e obiettivi: Per la guida dei carrelli elevatori è richiesta una specifica abilitazione degli operatori in ottemperanza all’Accordo Stato Regioni per le attrezzature di lavoro pubblicato il 12.03.12.

 

Durata:

  • Formazione:12 ore di corso oltre test
  • Aggiornamento: 4 ore di corso e verifica

Programma (secondo Allegato VI Accordo Stato-Regioni 22/02/2012):

Formazione

Modulo giuridico normativo – 1 ora

  • Presentazione del corso
  • Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.lgs. 81/08 e s.m.i.)
  • Responsabilità dell’operatore

 

Modulo tecnico – 7 ore

  • Tipologie e caratteristiche dei vari tipi di veicoli per il trasporto interno: dai trans pallet manuali ai carrelli frontali a contrappeso
  • Principali rischi connessi all’impiego di carrelli semoventi: caduta del carico, rovesciamento, ribaltamento, urti delle persone con il carico o con elementi mobili del carrello, rischi legati all’ambiente (ostacoli, linee elettriche, ecc.), rischi legati all’uso delle diverse forme di energia (elettrica, idraulica, ecc.)
  • Nozioni elementari di fisica: nozioni di base per la valutazione dei carichi movimentati, condizioni di equilibrio di un corpo
  • Stabilità (concetto del baricentro del carico e della leva di primo grado)
  • Linee di ribaltamento
  • Stabilità statica e dinamica e influenza dovuta alla mobilità del carrello e dell’ambiente di lavoro (forze centrifughe e d’inerzia)
  • Portata del carrello elevatore
  • Tecnologia dei carrelli semoventi: terminologia, caratteristiche generali e principali componenti
  • Meccanismi, loro caratteristiche, loro funzione e principi di funzionamento
  • Componenti principali: forche e/o organi di presa (attrezzature supplementari, ecc.)
  • Montanti di sollevamento (simplex – duplex – triplex – quadruplex – ecc., ad alzata libera e non)
  • Posto di guida con descrizione del sedile, degli organi di comando (leve, pedali, piantone sterzo e volante, freno di stazionamento, interruttore generale a chiave, interruttore d’emergenza), dei dispositivi di segnalazione (clacson, beep di retromarcia, segnalatori luminosi, fari di lavoro, ecc.) e controllo (strumenti e spie di funzionamento).
  • Freni (freno di stazionamento e di servizio)
  • Ruote e tipologie di gommature: differenze per i vari tipi di utilizzo, ruote sterzanti e motrici
  • Fonti di energia (batterie di accumulatori o motori endotermici
  • Contrappeso
  • Sistemi di ricarica batterie: raddrizzatori e sicurezze circa le modalità di utilizzo anche in relazione all’ambiente
  • Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione
  • Sistemi di protezione attiva e passiva
  • Le condizioni di equilibrio: fattori ed elementi che influenzano la stabilità
  • Portate (nominale/effettiva)
  • Illustrazione e lettura delle targhette, tabelle o diagrammi di portata nominale ed effettiva
  • Influenza delle condizioni di utilizzo sulle caratteristiche nominali di portata
  • Ausili alla conduzione (indicatori di carico e altri indicatori, ecc.)
  • Controlli e manutenzioni: verifiche giornaliere e periodiche (stato generale e prova, montanti, attrezzature, posto di guida, freni, ruote a sterzo, batteria o motore, dispositivi di sicurezza)
  • Illustrazione dell’importanza di un corretto utilizzo dei manuali di uso e manutenzione a corredo del carrello
  • Modalità di utilizzo in sicurezza dei carrelli semoventi: procedure di movimentazione
  • Segnaletica di sicurezza nei luoghi di lavoro
  • Procedura di durante la movimentazione e lo stazionamento del mezzo
  • Viabilità: ostacoli, percorsi pedonali, incroci, strettoie, portoni, varchi, pendenze, ecc.
  • Lavori in condizioni particolari ovvero all’esterno, su terreni scivolosi e su pendenze e con scarsa visibilità
  • Nozioni di guida
  • Norme di circolazione, movimentazione dei carichi, stoccaggio, ecc.
  • Nozioni sui possibili rischi per la salute e la sicurezza collegati alla guida del carrello ed in particolare ai rischi riferibili:
    • All’ambiente di lavoro
    • Al rapporto uomo/macchina
    • Allo stato di salute del guidatore
  • Nozioni sulle modalità tecniche, organizzative e comportamentali e di protezione personale idonee a prevenire i rischi

Prova intermedia di verifica

 

Modulo pratico per carrelli industriali e semoventi – 4 ore

  • Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze
  • Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello
  • Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.)

Prova pratica di verifica finale

 

Modulo pratico per carrelli semoventi a braccio telescopico – 4 ore

  • Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti delle sicurezze
  • Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello
  • Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello
  • Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.)

Prova pratica di verifica finale

 

Modulo pratico per carrelli/sollevatori/elevatori semoventi telescopici rotativi – 4 ore

  • Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti delle sicurezze
  • Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello
  • Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.)

Prova pratica di verifica finale

 

Modulo pratico: carrelli industriali semoventi, carrelli semoventi a braccio telescopico e carrelli/sollevatori/elevatori semoventi telescopici rotativi – 8 ore

  • Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti delle sicurezze
  • Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello
  • Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.)

Prova pratica di verifica finale

 

Aggiornamento

Modulo di ripasso tecnico – 1 ora

  • Principali rischi connessi all’impiego di carrelli semoventi;
  • Dispositivi di comando e di sicurezza.

Modulo pratico – 3 ore

  • Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze
  • Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello
  • Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.)

Destinatari:

Datori di Lavoro, Dirigenti, RSPP, ASPP, preposti, utilizzatori.

Attestati:

Al termine dei due moduli teorici (al di fuori dei tempi previsti per i moduli teorici) si svolgerà una prova intermedia di verifica consistente in un questionario a risposta multipla.

Il superamento della prova, che si intende superata con almeno il 70% delle risposte esatte, consentirà il passaggio ai moduli pratici specifici.

Il superamento dei moduli teorici e del modulo pratico, consentono il rilascio dell’attestato.

Docenti:

Esperto in ambito igiene e sicurezza sul lavoro.

Metodologia didattica:

Lezione in aula ed esercitazione pratica.

Termine iscrizioni:

17 giorni prima dell’inizio del corso.

Sede:

E’ possibile organizzare il corso presso la sede di Protezione Ambientale S.r.l. o presso la Ditta che necessita della formazione.

 

La nostra sede di Via dell’Automobile 6/8, Alessandria, è accreditata dalla Regione Piemonte per la formazione professionale nr. 751/001 del 22/05/2006. con Determina n° 64/42808 del 24/04/2013

 

Addetti alla conduzione di pompe per calcestruzzo

C049

Da concordarsi
 

Presentazione e obiettivi: Il corso fornisce un’adeguata formazione per gli addetti alla conduzione di pompe per calcestruzzo, in ottemperanza all’Accordo Stato Regioni per le attrezzature di lavoro.

 

Durata: 14 ore

 

Programma:

Modulo giuridico – normativo – 1 ora

Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento ai lavori relativi ai cantieri temporanei o mobili (D.Lgs. 81/08 e s.m.i.). Responsabilità del’operatore.

 

Modulo tecnico – 6 ore

  • Categorie di pompe;
  • Componenti strutturali;
  • Dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Controlli da effettuare prima dell’utilizzo;
  • Modalità di utilizzo in sicurezza e risch;
  • Partenza dalla centrale di betonaggio, trasporto si strada, accesso al cantiere;
  • Norme di comportamento per le operazioni preliminari allo scarico;
  • Norme di comportamento per lo scarico del calcestruzzo;
  • Pulizia del mezzo;
  • Manutenzione straordinaria della pompa.

Test di verifica

 

Modulo pratico – 7 ore

  • Individuazione dei componenti strutturali;
  • Dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Controlli pre – utilizzo;
  • Controlli preliminari alla partenza. Pneumatici, perdite d’olio, bloccaggio terminale in gomma, bloccaggio stabilizzatori, bloccaggio sezioni del braccio della pompa.
  • Pianificazione del percorso;
  • Norme di comportamento sulla viabilità ordinaria.
  • Controllo idoneità sito di scarico calcestruzzo;
  • Posizionamento e stabilizzazione del mezzo;
  • Sistemazione delle piastre riparatrici;
  • Modalità di salita e discesa dal mezzo;
  • Esercitazioni di pratiche operative;
  • Controlli preliminari allo scarico/distribuzione del calcestruzzo su tubazioni e giunti;
  • Apertura del braccio della pompa mediante radiocomando: precauzioni da adottare;
  • Movimentazione del braccio della pompa mediante radiocomando per raggiungere il sito di scarico (simulazione per scarico in parete e pilastro);
  • Simulazione scarico/distribuzione calcestruzzo in presenza di linee elettriche, in prossimità di vie di traffico: precauzioni da adottare;
  • Inizio della pompata;
  • Pompaggio del calcestruzzo;
  • Chiusura braccio;
  • Pulizia ordinaria del mezzo al termine dello scarico;
  • Manutenzione straordinaria della pompa;
  • Messa a riposo della pompa a fine lavoro.

Verifica pratica

 

Destinatari: il corso si rivolge ad addetti ai lavori in quota.

Attestati: La frequenza del corso e il superamento della verifica finale del grado di apprendimento consentono il rilascio dell’attestato.

Docenti: Consulente esperto in igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Termine iscrizioni: 17 giorni prima dell’inizio del corso.

Sede: E’ possibile organizzare il corso presso la sede di Protezione Ambientale S.r.l. o presso la Ditta che necessita della formazione.

Lavori in altezza

ml/6366/15/ml
Da concordarsi
 

Presentazione e obiettivi: Il corso fornisce un’adeguata formazione di base per gli addetti ai lavori in quota.
Il corso illustra la normativa di riferimento inerente i lavori in quota e prevede l’addestramento sui DPI utilizzati.

 

Durata: 8 ore

 

Programma:

  • Definizione di lavoro in quota
  • Corretto utilizzo dell’imbracatura: controlli preliminari e parti soggette a usura, come indossarle e individuazione dei punti di ancoraggio
  • Formazione e addestramento imbracatura
  • Individuazione delle principali fonti di rischio
  • Individuazione punti di ancoraggio
  • Misure preventive e procedure di sicurezza adottate dall’azienda
  • DPI obbligatori

 

Destinatari: il corso si rivolge ad addetti ai lavori in quota.

Attestati: La frequenza del corso e il superamento della verifica finale del grado di apprendimento consentono il rilascio dell’attestato.

Docenti: Consulente esperto in igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Modalità didattica: Lezione teorica e prova pratica.

Termine iscrizioni: 10 giorni prima dell’inizio del corso.

Sede: E’ possibile organizzare il corso presso la sede di Protezione Ambientale S.r.l. o presso la Ditta che necessita della formazione.

Addetti all’uso dei carrelli transpallet elettrici

C047
Da concordarsi
 

Presentazione e obiettivi: Il corso si propone di adempiere all’obbligo di formazione ed informazione sui rischi per la salute (D.Lgs 81/2008) dei lavoratori addetti alla movimentazione carichi anche con l’utilizzo dei carrelli impilatori.

I contenuti soddisfano pienamente gli standard di riferimento per gli addetti alla movimentazione carichi anche con l’utilizzo dei carrelli impilatori.

 

Durata: 4 ore

 

Programma:

 

Modulo (teoria) – 1 ora

  • Nozioni normativa di riferimento 81/2008;
  • Definizioni – Principi generali e terminologie;
  • Varie tipologie di trans pallet;
  • Norme di sicurezza e dispositivi di sicurezza;
  • Obblighi e sanzioni ai lavoratori;
  • Uso de DPI.

Modulo (pratica) – 3 ore

  • Verifiche operative;
  • Simulazioni carico, scarico e traslazione di materiale;
  • Lettura e comprensione del libretto d’uso;
  • Uso dei comandi;
  • Segnaletica di sicurezza

 

Destinatari: Il corso si rivolge agli utilizzatori.

Attestati: La frequenza del corso e il superamento della verifica finale del grado di apprendimento consentono il rilascio dell’attestato.

Docenti: Consulente esperto in igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Termine iscrizioni: 10 giorni prima dell’inizio del corso.

Sede: E’ possibile organizzare il corso presso la sede di Protezione Ambientale S.r.l. o presso la Ditta che necessita della formazione.

Formazione teorico-pratica per lavoratori addetti alla conduzione di gru a torre

C036
Da concordarsi

 

Presentazione e obiettivi: L’utilizzo di gru a torre richiede il possesso, da parte dell’operatore, dell’abilitazione come da Accordo Stato Regioni pubblicato sulla GU n. 60 del 12/03/12.

Il corso si svolge in ottemperanza all’Accordo Stato Regioni per le attrezzature di lavoro.

 

Durata

  • 12 ore Gru a rotazione in basso oltre test e verifica pratica
  • 12 ore Gru a rotazione in alto oltre test e verifica pratica
  • 14 ore Gru a rotazione in basso e in alto oltre test e verifica pratica

 

Programma:

Il programma di svolge su un modulo teorico, suddiviso in Modulo giuridico normativo e Modulo tecnico.

Modulo giuridico normativo (1 ora)

  • Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.Lgs. 81/08 e s.m.i.). Responsabilità dell’operatore.

Modulo tecnico (7 ore)

  • Norme generali di utilizzo della gru a torre;
  • Tipologie di gru a torre;
  • Principali rischi connessi all’impiego di gru a torre;
  • Nozioni elementari di fisica;
  • Tecnologia delle gru a torre;
  • Componenti strutturali;
  • Dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Le condizioni di equilibrio delle gru a torre;
  • L’installazione della gru a torre;
  • Controlli da effettuare prima dell’utilizzo;
  • Modalità di utilizzo in sicurezza della gru a torre;
  • Manutenzione della gru a torre.

Verifica

 

I moduli pratici sono differenziati a seconda delle attrezzature.

Modulo pratico per le Gru a rotazione in basso (4 ore)

  • Individuazione dei componenti strutturali;
  • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Controlli pre – utilizzo;
  • Utilizzo della gru a torre;
  • Operazioni di fine – utilizzo.

Verifica pratica

 

3.2   Modulo pratico per le Gru a rotazione in alto (4 ore)

  • Individuazione dei componenti strutturali;
  • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Controlli pre – utilizzo;
  • Utilizzo della gru a torre;
  • Operazioni di fine – utilizzo.

Verifica pratica

 

3.3     Modulo pratico ai fini dell’abilitazione alla conduzione si di gru a rotazione in basso che di gru a   rotazione in alto (6 ore)

  • Individuazione dei componenti strutturali;
  • Individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Controlli pre – utilizzo;
  • Utilizzo delle gru a torre;
  • Operazioni di fine – utilizzo.

Verifica pratica

 

Destinatari: Il corso è rivolto lavoratori addetti alla conduzione di gru a torre

Attestati: Al termine dei due moduli teorici si svolgerà una prova intermedia di verifica consistente in un questionario a risposta multipla. Il superamento della prova, che si intende superata con almeno il 70% delle risposte esatte, consentirà il passaggio ai moduli pratici specifici. Il mancato superamento della prova comporta la ripetizione dei due moduli.

Inoltre, al termine dei moduli pratici, avrà luogo una prova pratica di verifica finale. Tutte le prove pratiche devono essere superate. Il mancato superamento di verifica finale comporta l’obbligo di ripetere il modulo pratico.

L’esito positivo delle prove di verifica intermedia e finale, unitamente a una presenza pari almeno al 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell’attestato di abilitazione.

Docenti: Personale con esperienza documentata almeno triennale nelle tecniche di utilizzazione delle attrezzature.

Modalità didattica: Lezione teorica per un massimo di 24 addetti, parte pratica con rapporto istruttore/allievi 1/6.

Sede: E’ possibile organizzare il corso presso la sede di Protezione Ambientale S.r.l. o presso la Ditta che necessita della formazione.

Formazione teorico-pratica per lavoratori addetti alla conduzione di gru per autocarro

C035
Da concordarsi
 

Presentazione e obiettivi: L’utilizzo di gru per autocarro richiede il possesso da parte dell’operatore dell’abilitazione di cui all’Accordo Stato Regioni pubblicato sulla GU n. 60 del 12/03/12.

Il corso si svolge in ottemperanza all’Accordo Stato Regioni per le attrezzature di lavoro.

 

Durata

12 ore oltre test e verifica pratica

 

Programma:

Il programma di svolge su un modulo teorico, suddiviso in Modulo giuridico normativo e Modulo tecnico.

 

Modulo giuridico normativo (1 ora)

  • Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro per le operazioni di movimentazione dei carichi (D.Lgs. 81/08 e s.m.i.). Responsabilità dell’operatore.

 

Modulo tecnico (3 ore)

  • Terminologia, caratteristiche delle diverse tipologie di gru per autocarr;
  • Nozioni elementari di fisica;
  • Condizioni di stabilità di una gru per autocarro;
  • Caratteristiche principali e principali componenti delle gru per autocarro
  • Tipi di allestimento e organi di presa
  • Dispositivi di comando a distanza
  • Contenuti delle documentazioni e delle targhe segnaletiche in dotazione delle gru per autocarro
  • Utilizzo delle tabelle di carico fornite dal costruttore
  • Principi di funzionamento, di verifica e di regolazione dei dispositivi limitatori, indicatori, di controllo
  • Principi generali per il trasferimento, il posizionamento e la stabilizzazione
  • Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi;
  • Segnaletica gestuale

 

Modulo pratico (8 ore)

  • Individuazione dei componenti strutturali;
  • Dispositivi di comando e di sicurezza;
  • Controlli pre – utilizzo;
  • Controlli prima del trasferimento su strada;
  • Pianificazione delle operazioni del sollevamento;
  • Posizionamento della gru per autocarro sul luogo di lavoro;
  • Esercitazione di pratiche operative:
  • Manovre di emergenza;
  • Prove di comunicazione con segnali gestuali e via radio.
  • Operazioni pratiche per provare il corretto funzionamento dei dispositivi limitatori, indicatori e di posizione.
  • Esercitazioni sull’uso sicuro, gestione di emergenza e compilazione del registro di controllo.
  • Messa a riposo della gru per autocarro;
  • Effettuazione di esercitazioni di presa/aggancio del carico per il controllo della rotazione, dell’oscillazione, degli urti e del posizionamento del carico;
  • Utilizzo di accessori di sollevamento diversi dal gancio (polipo, benna, ecc.). Movimentazione di carichi con accessori di sollevamento speciali. Imbracature di carichi

 

Destinatari: Il corso è rivolto lavoratori addetti alla conduzione di gru per autocarro.

Attestati: Al termine dei due moduli teorici si svolgerà una prova intermedia di verifica consistente in un questionario a risposta multipla. Il superamento della prova, che si intende superata con almeno il 70% delle risposte esatte, consentirà il passaggio al modulo pratico. Il mancato superamento della prova comporta la ripetizione dei due moduli.

Inoltre, al termine del modulo pratico, avrà luogo una prova pratica di verifica finale. Tutte le prove pratiche devono essere superate. Il mancato superamento di verifica finale comporta l’obbligo di ripetere il modulo pratico.

L’esito positivo delle prove di verifica intermedia e finale, unitamente a una presenza pari almeno al 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell’attestato di abilitazione.

Docenti: Personale con esperienza documentata almeno triennale nelle tecniche di utilizzazione delle attrezzature.

Modalità didattica: Lezione teorica per un massimo di 24 addetti, parte pratica con rapporto istruttore/allievi 1/6.

Sede: E’ possibile organizzare il corso presso la sede di Protezione Ambientale S.r.l. o presso la Ditta che necessita della formazione.

Formazione teorico-pratico per lavoratori addetti alla conduzione di gru mobili

C038
Da concordarsi
 

Presentazione e obiettivi: L’utilizzo di gru mobili richiede il possesso, da parte dell’operatore, dell’abilitazione come da Accordo Stato Regioni pubblicato sulla GU n. 60 del 12/03/12.

Il corso si svolge in ottemperanza all’Accordo Stato Regioni per le attrezzature di lavoro.

 

Durata

  • 14 ore
  • 22 ore con modulo aggiuntivo per gru mobili su ruote con falcone telescopico o brandeggiabile

 

Programma:

Il programma per gru mobili autocarrate e semoventi su ruote con braccio telescopico o tralicciato ed eventuale falcone fisso, di svolge su un modulo teorico, suddiviso in Modulo giuridico normativo e Modulo tecnico.

 

Modulo giuridico normativo (1 ora)

  • Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle operazioni di movimentazione di carichi (D.lgs. 81/08 e s.m.i.). Responsabilità dell’operatore.

 

Modulo tecnico (6 ore)

  • Terminologia, caratteristiche delle diverse tipologie di gru mobili, loro movimenti e loro equipaggiamenti  di sollevamento;
  • Principali rischi e loro cause;
  • Nozioni elementari di fisica;
  • Principali caratteristiche e componenti delle gru mobili;
  • Meccanismi, loro caratteristiche e loro funzioni;
  • Condizioni di stabilità di una gru mobile;
  • Contenuti della documentazione e delle targhe segnaletiche in dotazione alla gru;
  • Utilizzo dei diagrammi e delle tabelle di carico del costruttore;
  • Principi di funzionamento, di verifica e di regolazione dei dispositivi limitatori ed indicatori;
  • Principi generali per il posizionamento, la stabilizzazione ed il ripiegamento della gru;
  • Segnaletica gestuale.

            Test di verifica

 

Modulo pratico (7 ore)

  • Funzionamento di tutti i comandi della gru per il suo spostamento, il suo posizionamento e per la sua operatività
  • Test di prova dei dispositivi di segnalazione e di sicurezza
  • Ispezione della gru, dei circuiti di alimentazione e di comando, delle funi e dei componenti
  • Approntamento della gru per il trasposto o lo spostamento
  • Procedure per la messa in opera e il rimessaggio, bozzelli, stabilizzatori, contrappesi, jib, ecc.
  • Esercitazioni di pianificazione dell’operazione di sollevamento;
  • Esercitazioni di posizionamento e messa a punto della gru per le operazioni di sollevamento comprendenti;
  • Manovre della gru senza carico (sollevamento, estensione, ecc.), singole e combinate e spostamento con la gru nelle configurazioni consentite;
  • Esercitazioni di presa del carico per il controllo della rotazione, dell’oscillazione, degli urti e del posizionamento del carico;
  • Traslazione con carico sospeso con gru mobili su pneumatici;
  • Operazioni in prossimità di ostacoli fissi o altre gru (interferenza);
  • Operazioni pratiche per provare il corretto funzionamento dei dispositivi limitatori ed indicatori;
  • Cambio di accessori di sollevamento e del numero di tiri;
  • Cambio di accessori di sollevamento del numero di tiri;
  • Movimentazione di carichi di uso comune e carichi di forma particolare quali;
  • Movimentazione dei carichi con accessori di sollevamento speciali;
  • Imbracatura dei carichi;
  • Manovre di precisione per il sollevamento, il rilascio ed il posizionamento dei carichi in posizioni visibili e non visibili;
  • Prove di comunicazione con segnali gestuali e via radio;
  • Esercitazioni sull’uso sicuro, prove, manutenzione e situazioni di emergenza.

Verifica pratica

 

Modulo aggiuntivo al corso base, per gru mobili su ruote con falcone telescopico o brandeggiabile

Modulo teorico – 4 ore

  • Principali caratteristiche e componenti delle gru mobili con falcone telescopico brandeggiabile;
  • Meccanismi, loro caratteristiche e loro funzioni;
  • Condizioni di stabilità di una gru con falcone telescopico o brandeggiabile;
  • Contenuti delle documentazioni e delle targhe segnaletiche in dotazione della gru con falcone telescopico o brandeggiabile;
  • Utilizzo dei diagrammi e delle tabelle di carico del costruttore;
  • Principi di funzionamento, di verifica e di regolazione dei dispositivi limitatori ed indicatori;
  • Principi generali per il posizionamento, la stabilizzazione ed il ripiegamento della gru con falcone telescopico o brandeggiabile.

 

Modulo pratico – 4 ore

  • Funzionamento di tutti i comandi della gru con falcone telescopico o brandeggiabile per il suo spostamento, il suo posizionamento e la sua operatività;
  • Test di prova dei dispositivi di segnalazione e di sicurezza;
  • Approntamento della gru con falcone telescopico o brandeggiabile per il trasporto o lo spostamento;
  • Procedure per la messa in opera e il rimessaggio delle attrezzature aggiuntive;
  • Esercitazioni di pianificazione del sollevamento tenendo conto delle condizioni del sito di lavoro, la configurazione della gru, i sistemi di imbracatura, ecc.;
  • Esercitazione di posizionamento e messa a punto della gru con falcone telescopico o brandeggiabile per prove di sollevamento comprendenti;
  • Manovre della gru con falcone telescopico o brandeggiabile senza carico (sollevamento, estensione, rotazione, ecc.) singole e combinate e spostamento con la gru nelle configurazioni consentite;
  • Esercitazioni di presa del carico per il controllo della rotazione, dell’oscillazione, degli urti e del posizionamento del carico;
  • Traslazione con carico sospeso con gru con falcone telescopico o brandeggiabile su pneumatici;
  • Operazioni in prossimità di ostacoli fissi o altre gru (interferenza);
  • Operazioni pratiche per provare il corretto funzionamento dei dispositivi limitatori ed indicatori;
  • Movimentazione di carichi di uso comune e carichi di forma particolare quali: carichi lunghi e flessibili, carichi piani con superficie molto ampia, carichi di grandi dimensioni.

Verifica pratica

 

Destinatari: Il corso è rivolto lavoratori addetti alla conduzione di gru mobili

Attestati: Al termine dei due moduli teorici si svolgerà una prova intermedia di verifica consistente in un questionario a risposta multipla. Il superamento della prova, che si intende superata con almeno il 70% delle risposte esatte, consentirà il passaggio al modulo pratico. Il mancato superamento della prova comporta la ripetizione dei due moduli.

Inoltre, al termine del modulo pratico, avrà luogo una prova pratica di verifica finale, consistente nell’esecuzione di almeno quattro di cui al punto 1.3. Tutte le prove pratiche devono essere superate. Il mancato superamento di verifica finale comporta l’obbligo di ripetere il modulo pratico.

L’esito positivo delle prove di verifica intermedia e finale, unitamente a una presenza pari almeno al 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell’attestato di abilitazione.

Docenti: Personale con esperienza documentata almeno triennale nelle tecniche di utilizzazione delle attrezzature.

Modalità didattica: Lezione teorica per un massimo di 24 addetti, parte pratica con rapporto istruttore/allievi 1/6.

Sede: E’ possibile organizzare il corso presso la sede di Protezione Ambientale S.r.l. o presso la Ditta che necessita della formazione.