D.03c PGQ.02 Rev.2
Emesso da MC

 

1. Premessa

Agli effetti del contratto si intende per:

- Protezione Ambientale o Laboratorio: La società Protezione Ambientale S.r.l., con sede legale in Alessandria, via dell’Automobile 6/8  Zona Industriale D3, codice fiscale e partita IVA n. 01717300063.

Il Laboratorio è in possesso della certificazione del Sistema Qualità aziendale in conformità alla norma UNI EN ISO 9001 presso Certiquality (n.2359) .

Il Laboratorio è in possesso di ulteriori “Riconoscimenti e Autorizzazioni” meglio riportati alla pagina: www.protezione-ambientale.it/autorizzazioni-e-riconoscimenti

- Cliente: Il soggetto giuridico, pubblico o privato, che richiede al Laboratorio la partecipazione ad un corso di formazione e/o la progettazione ed erogazione di un corso di formazione.

2. Condizioni Generali

Le presenti Condizioni Generali si applicano al rapporto in essere tra il Laboratorio e il Cliente, fatte salve eventuali condizioni particolari convenute tra le stesse parti in forma scritta.

I singoli contratti possono essere conclusi secondo apposite convenzioni scritte o mediante accettazioni di offerte redatte da Protezione Ambientale.

La sottoscrizione dell’offerta e/o la richiesta di avvio di un servizio di consulenza,  conferma la presa visione ed accettazione delle presenti condizioni generali.

Sono possibili eventuali modifiche di quanto indicato nell’offerta del Laboratorio, previa formalizzazione e descrizione delle stesse.

3. Oggetto del contratto 

Il rapporto in essere tra Protezione Ambientale e il Cliente si intende come contratto avente ad oggetto la progettazione ed erogazione di attività di consulenza da parte di Protezione Ambientale S.r.l. negli ambiti illustrati sul sito: www.protezione-ambientale.it/consulenza

4.Svolgimento del servizio

L’avvio dell’attività di consulenza prevede la restituzione dell’offerta sottoscritta per accettazione tramite fax o email a:

Protezione Ambientale s.r.l. (Segreteria Formazione): Fax. 0131- 240271 – Email: info@protezione-ambientale.

La sottoscrizione dell’offerta conferma la presa visione ed accettazione delle presenti condizioni generali

5. Clausola di non concorrenza

Il Cliente si impegna a non avvalersi della consulenza di personale ex dipendente di Protezione Ambientale che abbia lavorato sia sotto forma di dipendenza diretta o tramite altre società, senza consenso formale di Protezione Ambientale per i successivi 12 mesi dalla fine del lavoro svolto per il Cliente.

Nel caso in cui Protezione Ambientale dovesse riscontrare delle violazioni al presente obbligo di non concorrenza, la stessa potrà in agire in sede giurisdizionale per far valere i propri diritti e chiedere il risarcimento dei danni anche indiretti.

6. Costi per la sicurezza

I costi aziendali sostenuti per la sicurezza sul lavoro, ove applicabili, sono calcolati sulla base dell’importo complessivo del servizio e specificatamente indicati sull’offerta. Eventuali sconti non sono applicati ai costi della sicurezza che pertanto rimangono invariati.

7. Sede dell’attività di consulenza

L’attività di consulenza può essere svolta presso:

  • La sede di Protezione Ambientale in Via dell’automobile, 6/8  - 15121  Alessandria  (AL), per cui garantiamo che i luoghi dove vengono svolte le lezioni rispettano la normativa vigente in materia di: sicurezza e igiene del lavoro (D.Lgs. 81/08 e s.m.i) – prevenzione incendi – antinfortunistica e le norme per l’abbattimento delle barriere architettoniche. In tutti i locali della sede di Protezione Ambientale s.r.l.  è severamente vietato fumare.La sede del Cliente , per la quale Esso garantisce che nei luoghi dove vengono svolte le lezioni siano presenti adeguate condizioni di lavoro, nel rispetto della normativa vigente in materia di: sicurezza e igiene del lavoro (D.Lgs. 81/08 e successive modifiche) – prevenzione incendi – antinfortunistica.

8. Normativa antinfortunistica

Nello svolgimento della propria attività, Protezione Ambientale applica e ottempera a tutte le prescrizioni ed obblighi previsti in materia di sicurezza e salute dei lavoratori durante il lavoro ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni anche nell’ipotesi in cui il lavoratore svolga la propria attività presso sedi esterne, limitatamente ai rischi connessi all’uso di attrezzature, impianti, dispositivi di sicurezza e quant’altro sia a qualsiasi titolo nella disponibilità giuridica – proprietà, comodato, locazione, etc. – del personale dipendente.

In caso di interventi presso la sede del Cliente, quest’ultimo si ritiene responsabile della fornitura di materiale informativo circa i rischi presenti in azienda ed eventuali dispositivi di protezione personale.

9. Tutela della privacy

Protezione Ambientale raccoglie i dati che riguardano il Cliente, da utilizzare ai fini dello svolgimento dell’attività inerente al presente accordo di fornitura. Tali dati sono trattati conformemente a quanto indicato dal D. Lgs. n.196/2003 e successive modifiche ed integrazioni.

10. Obbligo di riservatezza

Protezione Ambientale mantiene l’obbligo di non divulgare a terzi la documentazione relativa al presente contratto e ogni altra informazione di cui si venisse a conoscenza in occasione del contratto medesimo; questo anche dopo la cessazione per qualsiasi motivo dello stesso.

Le parti si obbligano a mantenere verso terzi la massima riservatezza e il segreto d’ufficio su quanto concerne la struttura organizzativa aziendale dell’altra parte. Ciascuna parte, in particolare, prenderà ogni necessaria precauzione al fine di salvaguardare il segreto d’ufficio ed imporrà tale obbligo ai propri dipendenti e/o collaboratori, ed aziende terze, vietando loro ogni uso abusivo delle informazioni ricevute.

11. Reclami

Protezione Ambientale non accetta reclami in forma scritta trascorsi otto giorni dalla data di svolgimento del corso.

12. Termini di pagamento

Il pagamento dell’attività di consulenza deve essere effettuato come da indicazioni dell’offerta.

13. Foro competente

Qualsiasi controversia dovesse insorgere fra le parti in ordine alla interpretazione, esecuzione e cessazione del contratto in essere fra le stesse, sarà devoluta alla competenza esclusiva del foro di Alessandria.

 

 

Alessandria, 01/12/2014